Disturbi d'ansia

Ansia da prestazione

Negli articoli utilizzo il maschile per comodità, ma ciò che leggi vale sia per gli uomini che per le donne. Tutto quello che leggi è a puro scopo informativo e non sostituisce il parere di un medico.

Ansia da prestazione che cos’è?

 

L’ansia da prestazione è la paura di avere una difficoltà in un qualsiasi ambito della vita, da parte di una persona che vuole assolutamente avere successo o raggiungere un obbiettivo.

Gli ambiti in cui si può manifestare l’ansia da prestazione sono:

  • Ambito lavorativo
  • Ambito scolastico
  • Ambito sportivo
  • Ambito sessuale

Questo tipo di ansia è collegato al giudizio che le altre persone possono avere. Le persone che soffrono d’ansia da prestazione devono raggiungere un risultato assolutamente positivo, in caso contrario subiranno un grande senso di malessere.

L’ansia da prestazione è la preoccupazione eccessivamente sproporzionata rispetto alla situazione che accadrà. La persona che ne soffre ha paura di essere inadeguato, valutato negativamente, di sembrare impacciato e soprattutto di fallire.

ansia da prestazione

Ansia da prestazione sintomi

Questo tipo di ansia è affiancato da vari sintomi che aumentano con l’avvicinarsi della prova:

  • Insonnia
  • Irritabilità
  • Stress
  • Impotenza
  • Senso di inadeguatezza
  • Pensieri negativi
  • Tremori
  • Sudorazione eccessiva
  • Palpitazioni
  • Rossore
  • Tensione muscolare
  • Gestualità  impacciate e indecise

 

Cause dell’ansia da prestazione

Le cause dell’ansia da prestazione possono essere dovute dal disturbo d’ansia, dal disturbo ossessivo compulsivo, disturbo di ansia sociale, dagli attacchi di panico. Questo sintomo è presente nei disturbi elencati precedentemente, che puoi approfondire cliccando sul nome.

Oltre ai disturbi elencati, ci sono altri fattori di rischio:

  • Fattori genetici
  • Fattori fisiologici
  • Fattori ambientali
  • Fattori di temperamento (paura della valutazione negativa da parte degli altri)
  • Fattori cognitivi. Le idee irrazionali possono sostenere l’ansia da prestazione, ad esempio l’idea di perfezione, che se non viene raggiunta, fa scattare nella persona l’idea del rifiuto da parte degli altri. Di conseguenza, basta pochissimo perché la persona venga assalita da un malessere profondo, e che l’autostima si abbassi in modo notevole
  • Aspettative fallimentari. La persona si aspetta che avvenga il fallimento. In questo modo è chiaro che non può vivere in modo piacevole e naturale i propri comportamenti.
  •  Focalizzazione sul risultato. La persona che soffre di ansia da prestazione si focalizza sul risultato, non sul come arriverà al risultato. In questo modo le convinzioni e i comportamenti andranno tutti verso l’insuccesso e ciò che accadrà sarà proprio quello. L’ansia da prestazione cresce sempre di più, proprio perché i risultati sono sempre insuccessi e in questo modo si crea un circolo vizioso difficile da interrompere. Le aspettative della persona diventano sempre più alte, l’ansia da prestazione aumenta con loro e in questo modo i piccoli insuccessi peseranno come macigni.

ansia da prestazione

Ansia da prestazione e disturbi psicologici

L’ansia da prestazione può essere causata da disturbi quali: ansia generalizzata, attacchi, di panico, fobia sociale, come ho già detto prima. Ma può anche esserne la causa di questi disturbi, se non trattata.

 

Ansia da prestazione sessuale

L’ansia da prestazione sessuale può colpire sia uomini che donne. Le persone che soffrono di ansia da prestazione sessuale devono essere sempre all’altezza della prestazione e hanno paura di deludere l’altro. Queste persone sviluppano di conseguenza:

  • Difficoltà a raggiungere l’orgasmo (per le donne)
  • Difficoltà a ottenere e a mantenere l’erezione (per gli uomini)
  • Calo del desiderio

A causa del fatto che, per loro, il rapporto sessuale deve essere “perfetto”, queste persone vivono la sessualità con paura e senza alcuna naturalezza, conseguentemente questo può portare a danneggiare il rapporto con il partner.

Cose da non fare

  1. Vergognarti. Non ti devi vergognare, può capitare a chiunque di avere una defaillance sessuale, i motivi possono essere dovuti alla stanchezza, a stress psico-fisico.
  2. Preoccuparti. Non serve a nulla se ti preoccupi, l’unica cosa che ottieni sono reazioni psicofisiologiche che inibiscono l’erezione  (nell’Uomo) o l’orgasmo (nella donna)
  3. Amplificare ciò che è successo. In questo modo non fai altro che ingigantire il problema
  4. Ossessionarti. Non pensare al problema in modo ossessivo, facendo così vai a peggiorare la situazione
  5. Non generalizzare. Non è perché ti è successo una volta allora capiterà sempre. Fai attenzione a non cadere in questo circolo vizioso da cui è difficile uscire
  6. Per gli uomini, un errore molto comune è correre dal medico e farso prescrivere il viagra, se non ci sono delle cause organiche conclamate non ne hai bisogno. Se cominci con le pillole blu poi ti convinci di non riuscire ad avere un’erezione senza

Quello che invece devi fare è:

  1. Accetta il fatto che ti è successo
  2. Cerca di relativizzare, in che situazioni ti succede? Succede ogni volta che fai l’amore?
  3. Liberati delle convinzioni negative
  4. Fai attività fisica, il movimento, soprattutto ad aria aperta allontana lo stress e iuta a sentirsi bene
  5. Puoi adottare tecniche di rilassamento
  6. Vai da uno psicologo, la terapia ti aiuterà a svuotare il carico di stress e di ansia che hai accumulato

Ansia da prestazione

Ansia da prestazione e relazioni interpersonali

L’ansia da prestazione nelle relazioni interpersonali si palesa con la voglia di essere stimati, riconosciuti e soprattutto accettati. L’ansia da prestazione lavorativa si manifesta con il voler dimostrare di essere affermato nel proprio lavoro. L’ansia da prestazione scolastica si manifesta con il voler dimostrare di essere molto bravo negli studi.

In ogni caso chi soffre di ansia di prestazione vive in questo modo:

Approvazione/perfezione raggiunta=crescita dell’autostima

Disapprovazione/perfezione non raggiunta=forte abbassamento dell’autostima

L’ansia è utile, se gestita bene, nel raggiungimento dei propri obbiettivi, ma se viene gestita male e diventa patologica ha l’esatto effetto contrario, cioè diventa un meccanismo di auto sabotaggio.

 

Ansia da prestazione rimedi

Prima di tutto bisogna rendersi conto che per raggiungere qualsiasi risultato sportivo, scolastico, lavorativo o sessuale ci saranno sempre delle cose che noi non possiamo controllare, e che molte volte il risultato ottenuto non dipende da noi. Bisogna evitare di concentrarsi sul risultato finale se si vuole combattere l’ansia da prestazione, bisogna concentrarsi sul viaggio non sull’arrivo. Concentrarsi su cose che non possiamo controllare fa soltanto crescere l’ansia e la paura. Concentrarsi solamente su ciò che possiamo effettivamente controllare e non pensare a quello che non possiamo controllare. E’ stancante e faticoso vivere costantemente con l’ansia, assorbe un sacco di energie mentali e fisiche. Se stai vivendo una situazione del genere chiedi aiuto ad uno psicoterapeuta esperto nel settore. Il medico potrà aiutarti ad affrontare la situazione, a ridimensionare le tue paure e ad affrontare le difficoltà che stanno alla base della tua ansia.
Psicoterapia online https://mypsycho.it/psicologo-online/
Ho seguito questo corso su come affrontare e combattere l’ansia da prestazione con le tecniche di respirazione. L’ho trovato molto, molto utile. Puoi seguire 5 lezioni gratuitamente e poi decidere se fa al caso tuo https://corsi.it/corso/come-combattere-ansia-usando-le-tecniche-di-respirazione?ap_id=2994590
Ho seguito questo corso per aumentare l’autostima e devo dire che è molto valido, ci sono 5 video lezioni gratuite. In questo corso scopri cos’è l’autostima, perché è fondamentale per il successo, ma soprattutto come allenarla e farla crescere grazie a semplici esercizi dall’efficacia dimostrata  https://corsi.it/corso/come-aumentare-lautostima-tecniche-ed-esercizi-che-funzionano-davvero?ap_id=2994590Rimedi naturali per stress, ansia e sonno https://mypsycho.it/rimedi-naturali-per-ansia-stress-e-sonno/

Letture consigliate https://mypsycho.it/libri-consigliati/

Non perderti nessun articolo!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *