Chi sono

Negli articoli utilizzo il maschile per comodità, ma ciò che leggi vale sia per gli uomini che per le donne. Tutto quello che leggi è a puro scopo informativo e non sostituisce il parere di un medico. In qualità di affiliato amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

 

 

chi sono

Chi sono

Ciao, mi chiamo Valentina, sono una donna di 40 anni e una mamma single di due splendidi bambini che amo immensamente. Voglio specificare subito che non sono un medico, sono semplicemente una persona che ha vissuto sulla propria pelle varie esperienze con persone problematiche, ho letto e studiato tantissimo e ho lavorato molto su me stessa per poter arrivare al punto in cui mi trovo ora: finalmente sono serena e ho trasformato le mie sofferenze nei miei punti di forza!

Sono nata in una famiglia disfunzionale, madre borderline con tratti istrionici e dipendente da farmaci e padre codipendente. La mia infanzia e la mia adolescenza non sono state semplici, mi sono sempre sentita sbagliata, in colpa per qualsiasi cosa e sono sempre stata accusata di essere la causa di ogni problema. Mai una carezza, una parola di conforto, un consiglio, mai nulla, la vita di tutti noi girava attorno a mia madre, ai suoi bisogni e ai suoi stati d’animo. Ero, e sono tutt’ora, il capro espiatorio (pecora nera) della famiglia. Mio fratello, più grande di me, invece è sempre stato il bambino d’oro, infatti per i miei è sempre stato il più bello, il più intelligente e quello che fa tutto perfettamente.

All’età di 16 anni ho conosciuto il mio primo “amore”, lui aveva 20 anni, mi sono innamorata perdutamente. All’inizio sembrava l’uomo perfetto, mi dava attenzioni che non avevo mai ricevuto.

Ho iniziato a lavorare presto, perchè volevo andare via di casa, tant’è che all’età di 17 anni sono andata a convivere. Come si dice sono passata dalla padella alla brace. Il mio fidanzato aveva già dato segnali che qualcosa in lui non andava, era gelosissimo, non potevo parlare con nessuno, tutte le mie amiche erano delle poco di buono e lui non voleva che io le frequentassi, ma io avevo visto tutto ciò come un segno del suo grande amore, siccome di amore non ne avevo mai ricevuto. Lui è un narcisista maligno

Era un uomo violento

Ho convissuto per 9 anni, 9 lunghi anni fatti di schiaffi, pugni nello stomaco, pugni in testa, lanci di oggetti e sputi, oltre alle botte, che mi hanno fatto finire in ospedale un sacco di volte (contusioni ovunque, costole rotte, tagli con relativi punti, timpano perforato e microfratture alla testa) subivo anche una costante violenza verbale con frasi del tipo: “neanche i tuoi ti sopportano”, “se nemmeno i tuoi ti amano ci sarà un motivo”, “non vali niente”, “solo io ti amo, non hai nessun altro”. Per anni ho subito tutto in silenzio, l’avevo detto solo ai miei genitori che però non hanno mai fatto niente per aiutarmi. Ho sopportato tutto ciò perché pensavo di meritarmelo, di essere io quella sbagliata, in fondo anche i miei genitori mi hanno sempre trattata così. Poi ho finalmente capito che non meritavo tutto quel male e che erano loro, i miei genitori e lui, ad essere “quelli sbagliati”.

Per fortuna ho avuto un grande amico che mi è stato molto vicino e che mi ha aiutato tanto.

L’ho lasciato mille volte, ma poi lui tornava piangendo e io lo riprendevo. Sono andata a vivere da sola, ma alla fine lui era sempre a casa mia, usciva, si drogava e poi veniva a casa mia di notte pretendendo di fare sesso. Mi obbligava ad avere rapporti con lui e se mi rifiutavo mi picchiava.

La sera che l’ho lasciato eravamo in macchina, ha iniziato a picchiarmi perché io volevo tornare a casa, la mattina seguente mi sarei dovuta alzare presto per andare a lavorare. Mi sono buttata giù dalla macchina e ne ho fermata una che proveniva dalla parte opposta.

Mi ha perseguitato per quasi un anno.

Ps: anche dopo che l’ho lasciato mia madre lo invitava a pranzo a casa sua e andava a farci l’aperitivo assieme.

Da ragazzina ho sofferto per un periodo di anoressia, per vari motivi, mia madre neanche se ne accorta. D’estate, quando facevo ancora le scuole medie, andavo a raccogliere la frutta e in pausa pranzo tornavo a casa e mangiavo un bocconcino di pane con della ricotta, sono svenuta varie volte al lavoro. Poi un bel giorno ho deciso che  non potevo continuare così e che se fossi ingrassata un pochino non sarebbe successo nulla di grave. (con questo non voglio dire che sia così semplice uscirne, e non voglio assolutamente sminuire il problema dell’anoressia, non siamo tutti uguali).

Scrivere tutta la mia vita e tutto quello che mi è successo è impossibile, e magari neanche ti interessa.

Ho lavorato tanto su me stessa, ho letto tanto e studiato moltissimo (ancora studio) e mi sono anche affidata a menti esperte per poter affrontare e superare tutto ciò che ho vissuto. Adesso che sono “grande” ho capito tante cose, e posso dire finalmente di essere libera, so chi sono e quanto valgo. Con i miei genitori ho attuato il no contact da quasi 3 anni dopo che ho capito che non mi hanno mai amato e che era inutile continuare a subire le loro violenze, tanto sarebbe solo andata peggio.

Ho vissuto parecchi anni con attacchi di panico e ansia, ne sono uscita da qualche anno.

In conclusione, tutti gli articoli che scrivo sono si basati sulla psicologia ma sono situazioni vissute e sperimentate in prima persona. La situazione vissuta e il modo in cui ne sono uscita.

Ho trasformato tutto ciò che di brutto mi è successo nel mio punto di forza e voglio essere d’aiuto per chi sta passando le stesse cose.

Scrivimi ed iscriviti alla newsletter per non perdere nessun articolo.

 

Forum di supporto https://mypsycho.it/forum-di-supporto/

 

Corsi crescita personale consigliati https://mypsycho.it/corsi-crescita-personale-online/

 

Puoi ascoltare per trenta giorni gratuitamente vari audiolibri, quando stai facendo altro e non hai tempo di leggere puoi semplicemente ascoltare. Ne ho selezionati quattro che ho trovato molto interessanti, ma hai una vastissima scelta. Buon ascolto!
https://mypsycho.it/audible/

 

Che cosa sono le costellazioni familiari https://mypsycho.it/costellazioni-familiari/

 

Impara una semplice routine che ti insegnerà a migliorare la tua autostima, il tuo umore e la percezione di te https://corsi.it/corso/luce-dentro-trovare-gioia-sempre?search=resilienza&ap_id=2994590

 

Se stai attraversando un brutto momento o se stai facendo fatica a rialzarti da un colpo pesante che la vita ti ha dato questo è il corso che fa per te https://corsi.it/corso/inarrestabile-sviluppare-resilienza?ap_id=2994590

 

Ho seguito questo corso per aumentare l’autostima e devo dire che è molto valido, ci sono 5 video lezioni gratuite. In questo corso scopri cos’è l’autostima, perché è fondamentale per il successo, ma soprattutto come allenarla e farla crescere grazie a semplici esercizi dall’efficacia dimostrata.  https://corsi.it/corso/come-aumentare-lautostima-tecniche-ed-esercizi-che-funzionano-davvero?ap_id=2994590

 

Ti consiglio anche questo video corso fatto davvero bene e molto utile.  “Training autogenotecniche di rilassamento. E’ un video corso molto ben sviluppato, fatto da una psicologa. Molto semplice ma allo stesso tempo molto utile https://corsi.it/corso/corso-di-training-autogeno-tecniche-di-rilassamento?search=stress&ap_id=2994590

    chi sono

    Visualizzazioni: 27

    Non perderti nessun articolo!

    Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.